Monte Jama

Dislivello = 400 m. > T. = 1h 30'
  • Dislivello : m. 400
  • Lunghezza : km. 11.8
  • Tempo Percorrenza : 1 h 30'
  • Cartografia : Tabacco N° 27
  • Quota massima raggiunta : m. 780
  • Località di Partenza : Chiusaforte
  • Periodo consigliato : Tutto l’anno salvo neve

In sintesi :
Chiusaforte, Patòc, Valle rio Patòc, Chiusaforte.

Un itinerario breve con una facile salita. Bella la discesa su sentiero lungo la sconosciuta ed affascinante valle del rio Patòc.
Il tratto finale, più impegnativo, entusiasmerà gli amanti dei percorsi trialistici.

Descrizione itinerario :

L'itinerario ha inizio da Chiusaforte. E’ possibile parcheggiare l'auto dopo aver girato in direzione Sella Nevea nello spiazzo antistante la pizzeria o sotto il ponte dell’autostrada. Si inizia a pedalare su asfalto in direzione Sella Nevea.

1 A km. 2.1 in località ponte Curite si gira a sx seguendo le indicazioni per Patoc e Chiut Michel (cartello stradale).

Dopo una prima parte in piano si passano alcune gallerie

2 A km. 4.8 si segue la strada asfaltata che gira a sx ed inizia il tratto in salita che se pur breve si mantiene abbastanza impegnativa con qualche tratto particolarmente ripido.

Dopo aver attraversato l’abitato di Chiout Michel si nota in alto sulla destra la chiesetta di Patocco sovrastata dalla mole del monte Cimone del gruppo del Montasio.

3 A km. 6.5 (t. 45') si giunge alla frazione di Patocco. Immediatamente dopo il cartello che indica la località si imbocca sulla sx il sentierino che porta alla chiesa, punto altimetrico più elevato dell’itinerario (km. 6.7).

Da qui si può godere di una splendida vista sulla val Raccolana e sul monte Cimone.

4 Dalla chiesa si scende nuovamente sulla strada asfaltata e si segue a sx attraversando il paese.

Oltrepassate le case si imbocca il sentiero N° 620.

Passato il cimitero (km. 7.4) il sentiero si immette nel bosco.

Si entra nella affascinate valle del rio Patoc. Qui inizia la bella discesa che seguirà per buona parte il corso del torrente.

5 A km. 7.7 il sentiero si biforca e si segue la diramazione di dx (entrambi arrivano allo stesso punto ma quello di sx non è ciclabile). Si affrontano poi alcuni tornanti in discesa.

6 In prossimità dell’uscita dalla valle, dopo aver attraversato un ponticello (km. 9.8) che porta sulla sponda opposta del torrente, inizia un breve tratto in leggera salita dove in alcuni punti si è costretti a portare la bici a mano.

Il sentiero gira e si affaccia sulla val Canale, a km. 10.6 la risalita ha termine e, passata una cappella votiva, ricomincia la discesa.

Inizia la parte della discesa più tecnica e con qualche passaggio impegnativo. In alcuni tratti, per non scendere dalla bici, è necessario un buon controllo della mountain bike.

Gli appassionati dei percorsi trialistici potranno apprezzare particolarmente questo ultimo tratto di percorso che in breve riporta nell’abitato di Chiusaforte.

7 A km. 11.4 il sentiero ha termine e si sbuca su una strada asfaltata dove girando a sinistra, dopo poche centinaia di metri, si ritorna al punto di partenza.

 

la montagna in bicicletta
news e
programmi week-end